LE LETTRICI CONSIGLIANO... "I 3 MIGLIORI ROMANCE CHE HO LETTO QUEST'ANNO"

EBBENE SI', DI SOLITO SIAMO NOI A CONSIGLIARE LIBRI A VOI, OGGI INVECE VOGLIAMO INVERTIRE I RUOLI E VI CHIEDIAMO DI PENSARE A TUTTI I ROMANCE CHE AVETE LETTO IN QUESTI PRIMI SETTE MESI DEL 2016, E CONSIGLIARE I TRE MIGLIORI ROMANCE CHE AVETE LETTO QUEST'ANNO, INDIPENDENTEMENTE DAL GENERE. DEVONO ESSERE VOSTRI PREFERITI ASSOLUTI O COMUNQUE LIBRI A CUI DARESTE 5 CUORI! POSSONO ESSERE ANCHE MENO DI TRE, MA NON DI PIU'. 
INSOMMA, NOMINATE PROPRIO I LIBRI CHE AVETE AMATO SOPRA A TUTTI E PROBABILMENTE ANCHE GIA' RILETTO PIU' DI UNA VOLTA.


SIAMO CURIOSE DI SCOPRIRE QUALI GENERI E QUALI AUTRICI SONO STATI I VOSTRI PREFERITI QUEST'ANNO. LE VOSTRE RISPOSTE SARANNO SENZ'ALTRO BUONI CONSIGLI DI LETTURA PER CHI VOGLIA FARE BELLE LETTURE ROMANTICHE DURANTE LE VACANZE. NATURALMENTE CI ASPETTIAMO ANCHE CHE CI DICIATE PERCHE' QUESTI LIBRI VI SONO PIACIUTI COSI' TANTO! 


5 LIBRI SORPRESA IN PALIO  VERRANNO ESTRATTI FRA TUTTE QUELLE CHE LASCERANNO LE LORO RISPOSTE A QUESTO NOSTRO SONDAGGIO ENTRO IL 15 AGOSTO.

ASPETTIAMO I VOSTRI CONSIGLI DI LETTURA... QUESTA VOLTA LE BLOGGER SIETE VOI!

LA COLPA E IL DESIDERIO di Sarah MacLean (Mondadori) -> Recensione

Autrice: Sarah MacLean
Titolo originale: One Good Earl Deserves a Lover
Genere: Contemporaneo, Military Romance  
Ambientazione: Inghilterra, 1824-1831
Ediz. originale: Berkley, giugno 2013, pp. 385
Ediz. italiana: Mondadori collana I Romanzi Classic n. 1131, 2 luglio 2016, pagine 2017, pp.270
Parte di una serie: 2° serie Rules of Scoundrels
Livello sensualità: ALTA
Disponibile in ebook: Sì, € 3,99

TRAMA: Bionda, occhialuta, bizzarra, la giovane lady Philippa Marbury ama i libri e le scienze, rifuggendo qualunque altro tipo di passione. La sua vita sembra aver trovato il giusto equilibrio: sta per sposare un normalissimo fidanzato e insieme a lui vivrà dedicandosi ai suoi cani e ai suoi studi. Prima di compiere il grande passo, però, Philippa ha deciso che vuole sperimentare ciò che non ha mai provato: per far questo ha bisogno di qualcuno che la guidi per i vicoli più oscuri di Londra… Una canaglia come Cross, insomma, scaltro proprietario di una famigerata sala da gioco. Sotto i panni del fiero libertino, però, palpita un sentimento diverso e incontrollabile…


Questa autrice è matta come un cavallo e sarà per questo che la adoro. In genere e' decisamente più attenta alle sue eroine che sono strampalate e insolite, come piacciono a me ( probabilmente perchè in esse mi
riconosco) che ai suoi eroi, infatti il più delle volte possono essere tranquillamente dimenticati, ma grazie al cielo, non in quest' ultima fatica, perchè il personaggio maschile è un eroe ferito nell'anima, portatore di un senso di colpa devastante e di capelli rossi. Ora, non so voi, ma io non ho mai letto di eroi virili e affascinanti, capaci di far perdere il senno e le mutande, proprietari di zazzera rossa. 
"La colpa e il desiderio" fa parte del ciclo che ruota attorno alla casa da gioco "L'angelo caduto", narra di lady Philippa Marbury detta Pippa, dedita alle scienze e ai libri, sorella dell'eroina del primo lavoro del ciclo ("Un irresistibile furfante") prossima alle nozze con un fidanzato opaco e forse neanche troppo sveglio, come ogni scienziata che si rispetti, vuole far seguire alla teoria la parte sperimentale e si domandi quindi cosa l'aspetta la prima notte di nozze. Lady Philippa sa in teoria cos'è la procreazione, ma vuole arrivare preparata al suo matrimonio. E fin qui, nessun problema. 
Ma questa ingegnosa ragazza a chi chiede lumi? Alle sue 3 sorelle sposate? No, perchè troppo pudiche per spiegarglielo. A sua madre? Nemmeno, l'avrebbe uccisa per la vergogna e quindi, da donna dotata di spirito d'iniziativa e logica, chiede al signor Cross, uno dei libertini più famosi di Londra e socio in affari di suo cognato. Del resto, per risolvere un problema non è sempre meglio rivolgersi ad un esperto? Per gli occhi, non si va da un oculista? E se occorre costruire una casa, non ci si rivolge all'architetto?
Ed ecco che in qualità di esperto nel campo sessuale entra in scena l'uomo dai capelli rossi, Cross, affascinante genio della matematica, che si rivela ben diverso da quello che tutti credono essere. Un uomo che è interessato ai meccanismi della mente di Philippa, che trova adorabile la sua testa pensante e che viene sedotto dalla sua curiosità instancabile, oltre che dagli occhi azzurri nascosti dietro gli occhiali da miope.
Dialoghi divertenti, storia ben sviluppata viste le premesse ma la cosa interessante di questo libro è ciò che si legge tra le righe, il non scritto che la MacLean ci lascia intuire. Innanzitutto come non trovare un parallelo, che tra l'altro l'autrice esplica in una scena paradossale del libro, tra le 5 Bennet di Orgoglio e Pregiudizio della Austen e le 5 ragazze da marito della famiglia Marbury? Inoltre le scelte di due sorelle di Pippa di sposare uomini anziani che non amano, in aggiunta a quella di Philippa di sposare un uomo opaco, non troppo intelligente per cui non prova nulla, dà l'idea di quale fosse la condizione femminile delle ragazze aristocratiche dei secoli scorsi: il matrimonio era sempre una questione di interessi legati al buon nome delle famiglie nobili.
In aggiunta a tutto ciò, c'è anche il risvolto amaro, umano e psicologico di Philippa che me la fa amare: fin da bambina non risponde agli interessi femminili dell'epoca ma è interessata ad argomenti quali l'anatomia, la botanica, l'astronomia che la rendono, una ragazzina prima e una giovane donna dopo, strana e da non frequentare, nel libro infatti non c'è accenno a nessuna amica. Non avendo nemmeno una bellezza sfavillante che tutta questa stranezza potrebbe far perdonare, accetta la prima e unica proposta di matrimonio che le capita, pur di essere libera e di non rimanere nubile. E proprio per ringraziare il poco affascinante conte di averla chiesta in moglie, Philippa vuole aiutarlo, rendendosi utile, grata per aver scelto proprio lei, strana e non bella. La MacLean rende ancora più dolorosa questa condizione affiancandole la bellissima sorella minore Olivia che sposa invece un uomo affascinante, esperto in materia sessuale e destinato ad essere il prossimo primo ministro inglese, in un doppio matrimonio atto a far scintillare la fortuna di Olivia in contrapposizione alla vita grigia accanto ad un uomo altrettanto ordinario della più incolore Philippa.
Cross, dal canto suo, è un uomo schiacciato dai sensi di colpa e ferito dalla sua stessa famiglia, spera di riparare al dolore procurato immolandosi a mo' di agnello sacrificale, non reputandosi all'altezza di Philippa e della vita che il destino ha scelto per lui. L'unione di queste due solitudini rende emozionante il romanzo, per certi versi anche introspettivo e con personaggi finalmente tridimensionali. Assolutamente da leggere!




LA SERIE RULES OF SCOUNDRELS
1. A Rogue By Any Other Name (2012) - ED. ITALIANA:  UN IRRESISTIBILE FURFANTE, Mondadori, coll. I romanzi Classic, gennaio 2105 - Penelope  MarburyMichael Lawler, marchese di Bourne
2. One Good Earl Deserves a Lover (2012)ED. ITALIANA:  LA COLPA E IL DESIDERIO, Mondadori, coll. I romanzi Classic, luglio 2106 - Lady Philippa Marbury, Jasper Arlesey, conte di  Harlow (detto Cross)
3. No Good Duke Goes Unpunished (2013)
4. Never Judge A Lady By Her Cover (2014)

*****
L'AUTRICE
Sarah MacLean è cresciuta nel Rhode Island, letteralmente ossessionata dai romance storici e convinta di essere nata nell’epoca sbagliata. Il suo amore per la storia l’ha portata prima a laurearsi a Harvard e poi a prendere finalmente in mano una penna e scrivere il suo primo romanzo. Vive a New York con il marito, i loro cani e un’impressionante collezione di romanzi rosa. 

VISITA IL SUO SITO: 


VI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'AVETE GIA' LETTO? COSA NE PENSATE? VI PIACE LO STILE DI SARAH MACLEAN? IL REGENCY CONTINUA A ESSERE UN GENERE CHE LEGGETE CON PIACERE? PARTECIPATE ALLA DISCUSSIONE.
Clicca su G+ qui sotto per promuovere questa recensione su Google.

POI,LA SEDUZIONE ( Huxtables # 2 ) di Mary Balogh (Mondadori) -> Recensione

IN OCCASIONE DELL'USCITA DI QUESTO LIBRO IN UNA NUOVA VERSIONE EBOOK DEI PRIMI TRE LIBRI DELLA SERIE HUXTABLES, RIPUBBLICHIAMO LA NOSTRA RECENSIONE.


POI, LA SEDUZIONE
Autrice: MARY BALOGH
Titolo originale: Then Comes Seduction
Genere: Regency
Ambientazione: Inghilterra,1765
Pubblicazione: ed. Dell, aprile 2009, pagg. 450
Pubblicato in Italia: ed. Mondadori,collana I Romanzi,nr.14, giugno 2010; coll. ebook luglio 2016, pp.253
Parte di una serie: 2° serie Huxtables

Livello sensualità: MEDIO
Disponibile in ebook: Sì, € 4,26

TRAMA:  Jasper Finley, barone di Montford, con le donne non ha mai fallito. Almeno fino a quando non si imbatte in Katherine Huxtable. Fin troppo sicuro di poterla sedurre, Jasper deve presto ricredersi. Non solo viene respinto senza mezzi termini, ma è anche costretto a starla a sentire mentre, con parole di fuoco, demolisce il suo stile di vita e i suoi comportamenti. Insomma, una sconfitta bruciante. Ma tre anni dopo, incontrandola di nuovo a Londra, Jasper si rende conto che la sensuale Katherine lo ha davvero stregato. E questa volta non può concedersi alcun errore…

*Recensione da lettura libro originale in inglese.*
Non so perchè ho lasciato languire Then Comes Love per parecchi mesi sulla mia libreria prima di prenderlo in mano. Non sembrava mai il momento giusto. Dal primo della serie ero passata direttamente al terzo, Infine l'Amore, che è il mio preferito, perchè incuriosita dalla trama, e poi a altre autrici e a altre storie.  In questi giorni, visto che Mondadori ne ha pubblicato la traduzione italiana con il titolo Poi, la seduzione, mi sono decisa a penderlo in mano e... non ne sono rimasta delusa. Ma neanche entusiasta.
Non l'ho letto tutto d'un fiato, ma ci sono tornata a più riprese, felice di ritrovare personaggi noti della serie, oltre ai protagonisti, e situazioni, umori, sentimenti che sono un po' il marchio di fabbrica della Balogh. Chi come me legge sempre volentieri i romanzi di questa autrice, godrà anche di questo.
Non ci sono grandi novità e per quanto mi riguarda nemmeno sentimenti che prendano gran che allo stomaco. Jasper dovrebbe essere un libertino con la L maiuscola, privo di scrupoli quando desidera soddisfare un proprio capriccio, ma, a quanto poi ne risulta, tanto wicked non è, nonostante abbia scommesso sulla seduzione della più che rispettabile Miss Katherine Huxtable, la quale, a sua volta, tanto prim and proper non è, se, complice l'atmosfera suggestiva dei giardini di Vauxhall di notte, lascia che 'le cose' vadano molto avanti prima di dichiarare il proprio sdegno al tentativo di seduzione di lui (che meno velato di così si muore!).
La scusa di lui è che lei è l'unica che gli ha ispirato un ultimo ravvedimento e l'ha fatto desistere dall'arrivare al sodo, quella di lei è che la giovane età e l'inesperienza, oltre che la voglia di trasgredire, l'ha fatta cadere nelle grinfie dell'uomo sbagliato. Questo episodio metterà lui in uno strano (dato il tipo) stato di sconforto e lei nella condizione di rallegrasi per lo scampato pericolo e scappare appena può a gambe levate dai pericoli della città.
Tre anni dopo, Jasper e Kate si rincontrano e l'attrazione che li aveva uniti la prima volta (oltre alla scommessa) c'è ancora, ma sinceramente non ho trovato nient'altro. Alla fine si capisce che i due, più o meno costretti a sposarsi per evitare uno scandalo probabilmente evitabile anche in altro modo, si innamorano l'uno dell'altra perchè...si piacciono, stop. Molto altro non è dato sapere. E' vero ogni tanto abbiamo dei flash di presa di coscienza un po' più profoda di entrambi rispetto a se stessi e ai reciproci sentimenti, ma tutto rimane abbastanza superficiale. Anche l'innamorarsi viene preso come una scommessa. Io lo amo ma non glielo dico se prima non me lo dice lui. E' sostanzialmente l'amore di due ragazzini quello che viene descritto qui, anche se loro si sentono ormai navigatissimi, due ragazzini che si piacciono, funzionano a letto e hanno un carattere simile. Il tutto con sullo sfondo, per buona parte del romanzo, la residenza di lui nella verde campagna inglese, che rappresenta per entrambi un ritorno 'alle origini' , alla loro vera natura', lontano dalle affettazioni e dalle corruzioni cittadine. Un luogo dove entrambi possono abbassare la propria maschera 'sociale' e farsi conoscere l'una all'altro per quello che veramente sono. Un luogo di bucolica serenità dove l'Amore alla fine non può fare a meno di manifestarsi.
L'aspetto 'bucolico 'del romanzo è una delle cose che mi è piaciuta di più, perchè la Balogh sa descrivere la bellezza della campagna inglese spesso meglio di quanto non le riesca di fare per i salotti londinesi. La storia d'amore fra Jasper e Kate un po' meno, l'ho trovata carina ma poco appassionante, soprattutto perchè lui non ha veramente mai, in nessuna parte del romanzo, quell'autentica fredda mancanza di scrupoli  da renderlo un vero angelo caduto che solo l'amore, alla fine, riesce a redimere. rakes della Balogh non lo sono mai fino in fondo. Per trovarli dovremmo forse rivolgerci altrove ( mi viene in mente Anne Stuart, giusto per fare un nome). Jasper tutto sommato sembra più un birbantello ipertestosteronico che a un certo punto decide che è giunto il momento di 'cambiare gioco' e cercare di diventare adulto (visto che ormai è sposato), piuttosto che un uomo che ha raggiunto la piena e matura consapevolezza. Kate è una bella ragazzotta di campagna dai sani principi catapultata in città ma sostanzialmente ancora molto campagnola sia per formazione che per istinti, e infatti è proprio in campagna che riesce a dare il meglio di sè. Due ragazzini simpatici questi Kate e Jasper, con le loro schermagliette amorose, ma il tipo d'amore che piace a me è un'altro. Più maturo, più passionale, più viscerale anche più sofferto ( cosa che ho trovato in A Summer to Remember e non ho trovato qui). Ma per queste calde giornate estive, un po' di leggerezza non guasta data la calura. Perciò ho apprezzato Poi, la seduzione, anche se non l'ho amato. 




LA SERIE HUXTABLE
1.First Comes Marriage (2009) - ed. italiana PRIMA, LE NOZZE, Mondadori, coll. Emozioni, 2010 e riedizione ebook 2016 Vanessa Huxtable e Elliot Wallace, Visconte di Lyngate - LEGGI QUI la ns recensione
2.Then Comes Seduction (2009) -ed. italiana POI, LA SEDUZIONE, Mondadori, I Romanzi, 2010 -Katherine Huxtable e Jasper Finley, barone di Montford
3. At Last Comes Love ( 2009) ed. italiana INFINE, L'AMORE, Mondadori, I Romanzi, 2010 -Margaret Huxtable e Duncan Pennethorne , duca di Sheringford
4. Seducing an Angel ( 2009) - ed. italiana COME UN ANGELO, Mondadori, I Romanzi, 2011 Stephen Huxtable, conte di Marton e Cassandra Belmont)
5. A Secret Affair (2010 )- ed. italiana D'AMORE COME D'ACCORDO,Mondadori, I Romanzi, 2011 - Constaine Huxtable e Hanna Reid, Contessa di Dunbarton
****
L'AUTRICE

Mary Balogh, una delle più acclamate e premiate autrici contemporanee del genere storico/regency, è nata a Swansea, nel Galles, terra di mare e montagne,canzoni e leggende. Un bagaglio di emozioni che l'autrice ha portato con sè quando decise di trasferirsi in Canada con un contratto di tre mesi come insegnante. Quella che doveva essere un'esperienza temporanea si è però trasformata in una nuova vita, perchè in Canada Mary ha incontrato Robert che ha sposato e con il quale ha avuto tre figli. In Canada Mary ha anche iniziato la sua carriera di scrittrice, pur continuando a fare l'insegnante a tempo pieno. Il suo primo successo, A Masked Deception, scritto a mano nei ritagli di tempo sul tavolo della cucina, uscì nel 1985 e vinse in quell'anno il premio della rivista Romantic Times come miglior opera prima nel genere regency. Molti romanzi e racconti hanno seguito negli anni quel primo successo e oggi Mary Balogh è una scrittrice romance a tempo pieno e ogni suo libro è atteso con impazienza da milioni di fedeli lettrici in tutto il mondo.
VISITA IL SUO SITO: http://www.marybalogh.com/

VI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'AVETE GIA' LETTO? COSA NE PENSATE? PARTECIPATE ALLA DISCUSSIONE.
Cliccate G+ per promuovere questa recensione su Google.

IL ROMANZO MISTERIOSO - DECIMA PARTE


SIAMO FINALMENTE ARRIVATE A SABATO E A QUESTA ATTESA LUNGA PARTE DEL NOSTRO RM CHE NON VI DELUDERA'! QUESTO LIBRO CREA DIPENDENZA, VERO? BUONA LETTURA!

Se per caso non avete ancora iniziato a leggere questo romanzo, sappiate che cliccando QUI andrete alla pagina che contiene tutte le parti finora pubblicate. 
*Il contenuto di questo libro è adatto ad un pubblico adulto.*
*****
Il martedì in cui Eric venne rilasciato arrivò e passò. Pensai a lui quella mattina alle otto mentre andavo in macchina a Larkhaven per la mia giornata nel reparto pediatrico. Lo pensavo continuamente, alternando fitte di paura a morsi di pentimento. Il mio venerdì a Cousins fu triste, freddo, senza il calore della nostra storia a riscaldare un po’ la disperazione di quel luogo. Ma c’era, in qualche modo, un lato positivo in tutto quello. Se Eric Collier voleva venirmi a cercare, sapeva dove e come farlo. Tenni d’occhio la strada mentre andavo a Cousins. Niente. L’osservai di nuovo mentre tornavo a casa nel buio della sera, scrutando di sbieco il ciglio della carreggiata. Per tutto il percorso fino a casa controllai se avevo macchine che mi seguivano. Niente. Mi guardai le spalle tutto il weekend, girando la testa al minimo suono durante il mio turno in biblioteca il lunedì. Ancora niente. Niente quella settimana, niente quella successiva. E mentre il mio panico si calmava, prendendo le forme più sbiadite di un misto di insensatezza e rammarico…
Iniziai a sentire la sua mancanza.E mentre i giorni passavano, smisi di tenere d’occhio la strada. E iniziai a cercare.Alle quattro e mezza di un lunedì, un paio di settimane prima di Natale, il sole era già calato oltre l’orizzonte. Salutai i colleghi e i pochi utenti della biblioteca che erano lì nonostante il brutto tempo e mi infilai guanti e cappello mentre mi dirigevo verso l’uscita. Non vedevo l’ora di tornare a casa per finire il mio shopping natalizio online.L’inverno non sarebbe arrivato tecnicamente prima di una settimana, ma questo fatto non sembrava riguardare il Michigan. Il parcheggio era a un isolato di distanza, il marciapiede era stato in parte liberato dai rimasugli di una nevicata improvvisa caduta quel pomeriggio. Lo chiamavano Mix Invernale, quell’insieme di pioggia ghiacciata mista a neve. Come odiavo quel termine. Era troppo positivo. Doveva essere chiamato Mix Infernale, con tutti quegli strati di neve, neve sciolta e ghiaccio.La coltre bianca e scintillante che copriva il prato all’ingresso della biblioteca era chiazzata di rosa dalla luce del tramonto. Un addetto alla manutenzione stradale stava facendo a pezzi lo strato irregolare e scivoloso, lasciato scoperto da uno spazzaneve, e lo frantumava servendosi di una specie di zappa. Dietro di lui un altro uomo spalava pezzi di ghiaccio da una parte e gettava del sale.Lo spazio per passare era stretto e l’uomo con quella specie di piccone si spostò sulla parte di prato coperta di neve per lasciarmi passare. Quando alzò lo sguardo, i suoi occhi scuri si spalancarono.Mi fermai di colpo, rischiando di scivolare sul ghiaccio. La mano di Eric si allungò per tenermi in piedi, ma la ritrasse altrettanto velocemente, sembrava spaventato da quell’impulso.Io rimasi a fissarlo con la bocca aperta e il cuore che mi batteva forte. Troppo Forte. «Oddio!.»
«Annie.» La sua voce. Il suo corpo. Tutto lui, proprio lì, davanti a me.  ....

VUOI CONTINUARE A LEGGERE QUESTO ROMANZO?

PRIMA, LE NOZZE ( Huxtables #1) di Mary Balogh (Mondadori) -> Recensione

IN OCCASIONE DELLA RIEDIZIONE DA PARTE DI MONDADORI IN FORMATO EBOOK DEI PRIMI TRE ROMANZI DELLA SERIE REGENCY HUXTABLE DI MARY BALOGH, RIPUBBLICHIAMO LA NOSTRA RECENSIONE DEL PRIMO ROMANZO.

PRIMA LE NOZZE
Autrice: MARY BALOGH
Genere: Storico
Ambientazione: Inghilterra, periodo Regency
Pubbl. originale : ed. Dell, febbraio 2009, pagg. 416
Pubbl. italiana: Ed. Mondadori, collana Emozioni, nr.13, gennaio 2010; ed.ebook, luglio 2016, pp. 241
Parte di una serie: 1° della serie famiglia Huxtable
Livello sensualità: MEDIO
Disponibile in eBook: Sì, € 3,99

TRAMA: Molta agitazione percorre il piccolo villaggio di Throckbridge. È cosa del tutto inattesa e sorprendente che Elliott Wallace, carismatico visconte di Lyngate, abbia scelto proprio lì la sua futura sposa, nella persona della sorella di Vanessa Huxtable, giovane vedova. Cosa ancora più sorprendente è la decisione di Vanessa: per salvare la sorella da un matrimonio di convenienza con uno sconosciuto, sarà invece lei stessa a sposare il visconte. E se l'austero Elliott non immagina quanto può essere passionale una donna, Vanessa non ha ancora conosciuto il brivido di un bacio infuocato.


* Recensione dell'edizione originale del romanzo.


PRIMA LE NOZZE (First Comes Marriage) è il primo di una nuova serie di romanzi di Mary Balogh incentrati sulla vita e, naturalmente, gli amori, degli Huxtables, tre sorelle e un fratello minore. Rimasti Come tutti i romanzi che iniziano una saga familiare, anche in questo l'autrice si è dovuta preoccupare non solo della storia raccontata ma anche di gettare in parte le basi per le storie successive. Spesso, proprio per questo, i primi romanzi di una serie non sono i migliori; troppe energie spese per elaborare un intreccio che prepari alle storie future e molte meno per sviluppare bene quella presente. Qui però non abbiamo a che fare con una scrittrice qualsiasi. Mary Balogh non è a caso una delle regine del Regency romance. Difficilmente un romanzo della Balogh si rivela un acquisto incauto. Forse alla fine non sarà la storia più bella che abbiamo mai letto, forse non ci soddisferà sotto tutti i punti di vista, ma è molto raro che ci faccia annoiare o chiudere il libro a metà. Da questo punto di vista PRIMA LE NOZZE è andato oltre le mie aspettative e, lo confesso, per tutta la prima parte ho creduto di aver finalmente trovato il romanzo a cinque cuori che da un po' di tempo non riesco più a leggere. L'incontro scontro tra Vanessa Huxlable e il Visconte di Lyngate ha, volutamente, così tante affinità con l'incontro/scontro tra Elizabeth Bennet e Mr Darcy in Orgoglio e Pregiudizio che da brave fanatiche dell'archetipo degli archetipi del Regency romance non possiamo non rimanerne incantate !
 orfani dopo la morte dei genitori, Margaret, Vanessa, Katherine e Stephen hanno dovuto andare avanti da soli. Margaret, la maggiore, ha preso in mano le redini della famiglia, cercando un po' a fatica di far quadrare il bilancio domestico con la loro magra rendita.
Lyngate è un nobile che, come tutti i nobili, guarda dall'alto al basso i suoi simili, che è abituato a comandare, ma che ha anche un alto senso del dovere nei confronti della sua carica. E' ricco, erede di un conte, vive nell'agio ma il suo viso austero e i suoi modi poco rilassati denunciano un' insoddifsazione di fondo, come una grossa nuvola nera perennemente sospesa sulla sua testa.
Le ragioni del suo atteggiamento distaccato e apparentemente freddo non sono solo dovute a una distinzione tipica della sua classe, le scopriremo leggendo.Come accadeva per Elizabeth in Orgoglio e Pregiudizio, anche l'eroina di questo romanzo, Vanessa, è da molti punti di vista l'opposto dell'eroe e, chiaramente, sulle prime gli opposti si scontrano, cozzano fra loro, ma poi non possono fare a meno di attrarsi irresistibilmente.
Vanessa è rimasta vedova dopo poco più di un anno dalle nozze, vive con i genitori del marito, ma continua ad avere uno strettissimo rapporto con gli altri fratelli. Di tutti è quella che ha il carattere più estroverso e solare. Non è bella in senso canonico, ma il suo carattere e il suo modo positivo di vedere la vita (nonostante la recente perdita del marito) la rendono affascinante agli occhi di chi la conosce. Così non è, sulle prime, per il visconte di Lyngate, il quale è arrivato a Throckbridge per portare proprio agli Huxtable una notizia che farà cambiare radicalmente la loro vita: Stephen è il nuovo Conte di Merton. La sera prima Lyngate aveva presenziato alla festa da ballo per San Valentino e mentre Vanessa era rimasta subito affascinata da lui, nonostante i suoi modi boriosi, il visconte l'aveva giudicata invece di scarsa avvenenza e dal carattere indisponente, ma non aveva potuto fare a meno di notarla.
Il nuovo status sociale di Stephen rende necessario che il giovane lasci al più presto il Throckbridge per la sua nuova residenza e con lui partono anche le sorelle, che non accettano di lasciarlo solo data la sua minore età, compresa Vanessa che non se la sente di vivere lontano da loro.
Salire di livello sociale comporta non solo onori ma anche oneri. Bisogna imparare gli usi e i comportamenti della buona società e per questo Lyngate pensa di poter istruire personalmente Stephen con l'aiuto di alcuni tutors, ma chi potrà aiutare le sorelle che, nonostante la bellezza e la buona educazione sono poco sofisticate ragazze di campagna? Impossibile per lui presentarle in società, e sua madre è già impegnata con l'imminente debutto della sorella Cecily . La soluzione più semplice sembrerebbe che lui stesso prendesse in moglie una delle sorelle Huxtable (ora sorelle di un conte) e lasciasse poi alla moglie il compito di introdurre le altre sorelle in società.
Deciso comunque a sposarsi entro l'anno per adempiere ai suoi obblighi di dare un erede al suo casato, a Lyngate la soluzione sembra accettabile. In fondo non ha mai pensato di sposarsi per amore. Da tempo ha una soddisfacente relazione sessuale con un'avvenente vedova che nient'altro vuole da lui e questo gli basta. Deciso a fare il grande passo, Lyngate pensa di proporsi a Margaret, la sorella maggiore, ma viene fermato poco prima da Vanessa che, incredibilmente, gli propone di sposare lei. Lei sa che la sorella è ancora innamorata del fratello del suo defunto marito, che però è partito diversi anni prima da Throckbridge e sembra averla dimenticata. Così, proporsi a Lyngate sembra a Vanessa un modo per lasciare a Margaret la speranza di poter un giorno coronare il suo sogno d'amore. Dopo tutto lei un matrimonio felice, anche se breve, l'ha già avuto, perchè non offrire alla sorella la stessa possibilità?
Il fatto che Lyngate sia uno splendido uomo che da subito ha attirato la sua attenzione naturalmente la lettrice sa non essere secondario nella scelta d'istinto di Vanessa, ma per il momento facciamo finta di credere che lo fa solo per amore della sorella.
Nonostante le riserve verso di lei e i loro precedenti (e spassosi) scontri verbali, incredibilmente, Lyngate accetta la proposta. Nel proporsi lei gli ha detto che, essendo vedova, non è del tutto inesperta di relazioni con gli uomini e che sa come poterlo soddisfare nella vita matrimoniale. Lui, divertito dall'audace dichiarazione, la mette subito alla prova, baciandola senza troppe cerimionie. L'esito della 'prova' dimostra che l'esperienza di Vanessa non è poi così vasta nel campo, ma a quel punto Lyngate ha accettato la proposta e, da gentiluomo, non può più tornare indietro. E per fortuna! Perchè Vanessa non solo terrà fede al suo impegno di fare di tutto perchè il loro matrimonio funzioni, anche se è solo di convenienza, ma si rivelerà un vero raggio di sole nella vita di Lyngate, decisa a spazzare a ogni costo quella nuvola sulla sua testa e a farlo finalmente sorridere.
Spiegare oltre la trama toglierebbe gusto alla vostra lettura, aggiungo solo che questo è uno di quei romanzi in cui mi sono sentita più dalla parte della protagonista che da quella dell'eroe. Lyngate, infatti, è affascinante ma nel complesso abbastanza simile al cliché del tipico eroe Regency. E' un nobile fatto e finito, tutto d'un pezzo, molto coinvolto dal suo ruolo e soprattutto dai doveri ad esso legati, al quale le circostanze della vita hanno fatto perdere la fiducia nei sentimenti. In parte anche Vanessa rientra nei cliché del genere, ma dove altre eroine sono oltremodo petulanti nel loro ruolo di contrasto all'eroe, lei è simpatica, naturale, istintiva. Le si vuole bene, si parteggia per lei. Lei che non è bella come le altre sorelle e che quindi nella vita ha dovuto fare della simpatia un'arma, ma che ha la capacità di relazionarsi veramente con gli altri, i quali dal canto loro, conoscendola, non possono fare a meno di trovarla affascinate.
Quando Vanessa arriva a Londra e naturalmente subisce la trasformazione da topina di campagna con capelli male acconciati e vestiti informi in giovane signora alla moda, con una nuova pettinatura che fa risaltare suoi lineamenti ( e i suoi "begli occhi"...altro richiamo ai 'fine eyes' di Elizabeth Bennet!) e abiti perfetti che sottolineano ed esaltano la sua figura, il suo nuovo aspetto non mancherà di attirare l'attenzione del marito, ma capiamo che non sarà quello che lo farà innamorare veramente di lei. Sarà il suo carattere solare e pepato a colpirlo fin dal primo momento,e sarà davvero la sua anima, quello che è lei ha dentro, con tutte le sue fragilità e insicurezze e il suo calore umano a farlo capitolare.
La parte passionale della storia tra Vanessa e Lyngate è altrettanto bella ma è passata per me un po' in secondo piano. Mi sono gustata molto di più il modo in cui lei riesce a toccare il cuore di lui, sulle prime quasi imponendogli la sua presenza nella sua vita e poi, a poco a poco, diventandone una parte sempre più importante. Amica,confidente, amante.
C'è una scena in cui lui si lascia andare con lei, che è forse una delle scene più umane e toccanti ( e belle e vere ) che io abbia mai letto in un Regency! E quando la caparbietà e l'amore di Vanessa riusciranno a spazzare per sempre la nuvola nera sulla testa di Lyngate e l'ombra di un vero sorriso si disegnerà finalmente sulle sue labbra, non potremo fare a meno di applaudire, perchè una parte della sua conquista è come se fosse stata un poco anche nostra...Perchè siamo sempre state dalla sua parte!
Cosa mi ha impedito alla fine di dare a PRIMA LE NOZZE un perfetto cinque cuori?
Bè, il fatto di essere il romanzo introduttivo di una serie anche se non l'ha veramente penalizzato, in qualche parte l'ha limitato, togliendo spazio allo sviluppo dei caratteri dei due protagonisti e della loro vicenda personale. C'erano molti personaggi da presentare, discorsi da iniziare, situzioni da creare... La parte relativa all'incontro di Vanessa e Lyngate è splendida e appassionante nella suo voluto omaggio al capolavoro della Austen. Poi, a poco più di metà strada, il focus su di loro un po' si perde. Così alla fine la fase del 'falling in love' diventa un po' troppo affrettata per i miei gusti. Io invece certe cose amo assaporarle con lentezza. Ma...Vanessa è un'eroina adorabile e il riferimento a Orgoglio e Pregiudizio è fatto con stile. Una piacevolissima lettura che non posso che consigliare!
P.S.:  C'è una filastrocca per bambini in inglese che recita : First comes love, then comes marriage, then comes a baby in a baby carriage (prima viene l'amore, poi il matrimonio e poi il bambino nella carrozzina). La Balogh l'ha un po' parafrasata per i titoli dei suoi primi tre romanzi di questa serie, ma l'idea è carina! :o)








LA SERIE HUXTABLE

1.First Comes Marriage (2009) - ed. italiana PRIMA, LE NOZZE, Mondadori, coll. Emozioni, 2010 e riedizione ebook 2016 Vanessa Huxtable e Elliot Wallace, Visconte di Lyngate
2.Then Comes Seduction (2009) -ed. italiana POI, LA SEDUZIONE, Mondadori, I Romanzi, 2010 -Katherine Huxtable e Jasper Finley, barone di Montford

3. At Last Comes Love ( 2009) ed. italiana INFINE, L'AMORE, Mondadori, I Romanzi, 2010 -Margaret Huxtable e Duncan Pennethorne , duca di Sheringford

4. Seducing an Angel ( 2009) - ed. italiana COME UN ANGELO, Mondadori, I Romanzi, 2011 Stephen Huxtable, conte di Marton e Cassandra Belmont)

5. A Secret Affair (2010 )- ed. italiana D'AMORE COME D'ACCORDO,Mondadori, I Romanzi, 2011 - Constaine Huxtable e Hanna Reid, Contessa di Dunbarton


****
L'AUTRICE

Mary Balogh, una delle più acclamate e premiate autrici contemporanee del genere storico/regency, è nata a Swansea, nel Galles, terra di mare e montagne,canzoni e leggende. Un bagaglio di emozioni che l'autrice ha portato con sè quando decise di trasferirsi in Canada con un contratto di tre mesi come insegnante. Quella che doveva essere un'esperienza temporanea si è però trasformata in una nuova vita, perchè in Canada Mary ha incontrato Robert che ha sposato e con il quale ha avuto tre figli. In Canada Mary ha anche iniziato la sua carriera di scrittrice, pur continuando a fare l'insegnante a tempo pieno. Il suo primo successo, A Masked Deception, scritto a mano nei ritagli di tempo sul tavolo della cucina, uscì nel 1985 e vinse in quell'anno il premio della rivista Romantic Times come miglior opera prima nel genere regency. Molti romanzi e racconti hanno seguito negli anni quel primo successo e oggi Mary Balogh è una scrittrice romance a tempo pieno e ogni suo libro è atteso con impazienza da milioni di fedeli lettrici in tutto il mondo.
VISITA IL SUO SITO: http://www.marybalogh.com/

VI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'AVETE GIA' LETTO? COSA NE PENSATE? CONOSCETE GIA' QUESTA SERIE?
Cliccate G+ per promuovere questa recensione su Google.


SCHEGGE DI VERITA' di Monica Lombardi (Amazon Publishing) -> Recensione

SCHEGGE DI VERITA'
Autrice Monica Lombardi
Genere: Contemporaneo, Romantic Suspense, Rosa Crime
Ambientazione: Italia, oggi
Editore:  Amazon Publishing, 28 giugno 2016, pp. 352, €9,99
Parte di una serie: C'è un'apertura per un seguito.
Livello sensualità: MEDIO
Disponibile in ebook? Sì, € 4,99

TRAMA: Due donne, due amiche, Giulia e Livia, rapite una sera di novembre mentre tornano dal cinema. Una delle due riesce a fuggire, ma non ricorda nulla, né del rapimento né del suo passato. Il suo aiuto potrebbe essere determinante per la polizia, se solo riuscisse a mettere insieme le schegge di verità che come lampi le attraversano la mente. Il volto che però vede nello specchio continua a esserle del tutto estraneo.
Le indagini possono dunque partire solo dal bosco, teatro della fuga, e dalla spessa nebbia che blocca la sua memoria. A guidarle è il commissario Emilio Arco, con l’aiuto di Ilaria Benni, una sensitiva in grado di percepire la paura delle persone, e di uno psichiatra, coinvolto per motivi che oltrepassano la sfera professionale.


La regina del romantic suspense italiano è tornata e ci regala una nuova emozionante avventura stavolta pubblicata da Amazon. Anche questa volta Monica non delude i suoi lettori più affezionati e per questa pubblicazione immagino che il  bacino di utenza sarà molto più ampio. Ma veniamo al romanzo.
Il romanzo si apre con la fuga della protagonista dal luogo in cui viene tenuta prigioniera. Ripresa coscienza in ospedale non ricorda nulla del suo passato, né del suo rapimento, eppure è l’unica persona che può aiutare la polizia locale a trovare il luogo da dove è fuggita, perché un’altra donna è tenuta prigioniera proprio come lei. Pagina per pagina, l’autrice ci accompagna in questo thriller psicologico alla scoperta di schegge di quella memoria perduta, tenendoci avvinti al romanzo senza fiato, perché la verità e tutto quello che ne deriva non si svelerà prima della fine.
I personaggi, ancora una volta, uno più bello e intrigante dell’altro, in tutto il romanzo vengo vivisezionati, li scopriamo in tutti i loro meravigliosi caratteri e nelle loro strabilianti capacità: Giulia e Livia, le due donne rapite, Andrea Ranieri, psichiatra e compagno di una delle due donne, il  commissario Emilio Arco, mente acuta e brillante al servizio della verità e la sua “collaboratrice esterna” Ilaria, personaggio enigmatico, intrigante e soprattutto generoso, ed altri personaggi secondari che annoveriamo certamente nel cerchio dei buoni, Elena, moglie di Arco e migliore amica di Ilaria e Nico Esposito, un altro poliziotto dalle doti investigative informatiche e non.
Le locations sono tutte rigorosamente italiane, come l’autrice, e ci fanno scoprire luoghi nostrani. Per una volta non dobbiamo arrovellarci per pronunciare il nome di una località.
Pur essendo un thriller, Monica non si allontana dalla sua vena romantica, e le storie d’amore che ci regala all’interno del romanzo hanno il solito gusto delicato e inebriante che è proprio della sua scrittura.
Un romanzo assolutamente consigliato, che vi terrà con il fiato sospeso, che vi saprà emozionare, dove vi troverete ad investigare e a trovare tutte quelle schegge che compongono la verità pagina per pagina e riga per riga. Alla fine chiuderete il libro con un sospiro, al suo epilogo, sapendo che probabilmente incontrerete ancora tutti questi stupendi personaggi : a questa avventura non possiamo ancora mettere la parola fine!

COME INIZIA IL ROMANZO...




LIBRI RECENTI DI MONICA LOMBARDI

1° SERIE STARDUST
È una notte come tante, a Portland, Oregon, nella Vecchia Era. Tra le ombre dei parchi e le strade poco trafficate si muovono una bambina che cerca l’impossibile, un poliziotto che rischia la vita e un uomo che non sa che cosa fare della sua. Tre persone che non si conoscono, il cui destino si intreccia per non sciogliersi più. È notte anche a New London, nella Nuova Era. Allistar si trova in un luogo che non gli interessa, circondato da persone da cui si sente sempre più distante. Eppure è in una serata insignificante come quella che fa la scoperta che cambia il corso della sua vita. Un gioco che non è un gioco, una razza che sta cominciando a prepararsi alla guerra. Free è un uomo, un amico, un ideale. È ciò che spinge un gruppo di Phys e Mepow a lottare per riscattare un pianeta spaccato in due razze diverse ma complementari. È la speranza di un futuro di pace. Il primo libro di una serie imperdibile che vi trasporterà in un mondo nuovo eppure sempre uguale, che vi farà viaggiare nel tempo sulla scia dello Stardust, la polvere di stelle, a fianco di uomini e donne che non si danno per vinti, determinati a lottare oggi per vincere domani. Leggi QUI la ns recensione.  Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.


 3° SERIE GD TEAM
Ariel Levy, detto Digger, ha sempre difeso la sua privacy anche dagli altri membri del Team: non è una scelta, è qualcosa che deve fare. La sua famiglia è stata smembrata, due volte, e ora Digger teme che anche quella sorella che, da bambina, teneva il suo cuore tra le mani, possa essere in pericolo. David G. Langdon rientra alla base dopo gli eventi che hanno sconvolto la vita della sua Alex. Il Team è ancora alla ricerca dell’Olandese, sospettato di essere il responsabile dell’attentato in cui anche GD ha rischiato la vita. L’uomo finora senza volto si è macchiato di un nuovo delitto, ma continua a scivolare tra le maglie della rete che il Team cerca invano di stringere attorno a lui, rimanendo nell’ombra. I misteri attorno al Team si infittiscono. Per avere risposte, GD dovrà ancora una volta cercare nel passato, nel suo passato, e trovare nel presente alleati preziosi: una donna sopravvissuta a stento ai suoi due uomini, un soldato in cerca di un modo per curare una ferita forse insanabile. Il mondo del Team è pericoloso, ma può risolvere, può sanare. Leggi QUI la ns recensione.  Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.

2° SERIE GD TEAM
Jaime “Jet” Travis è sparito nel nulla. Nel suo appartamento deserto è rimasto solo il cellulare. Nessun messaggio, nessun segno di colluttazione, nessuna traccia. A parte una, e punta il dito contro un membro del team. Un team già ferito, che ora viene colpito al cuore. Nicole Kelly ha soffocato per anni i suoi sentimenti per Jet e ora è disposta a tutto pur di ritrovarlo e stanare il nemico che ha ordito una sanguinosa vendetta.Fra scenari esotici, labirinti informatici, vecchie ferite e amori taciuti troppo a lungo, si snoda un’altra avventura del GD Team. Perché non importa quanti siano i nemici, sono gli amici che contano. Soprattutto quando sono disposti a dare tutto per salvarti.Dopo Vertigo e Nicky, Monica Lombardi regala alle amanti del romantic suspense un nuovo incalzante capitolo della serie dedicata al GD Team. Leggi QUI la ns recensione.  Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.

****
L'AUTRICE
Monica Lombardi è nata a Novara da padre toscano e mamma istriana. Lavora come interprete e traduttrice freelance. Sposata, madre di due figli, vive da più di trent’anni a Cornaredo, in provincia di Milano, dove si divide tra la scrittura, le traduzioni e il suo ruolo di mamma.  Con Emma Books ha già pubblicato la commedia romantica Three doors  La vita secondo Sam Bolton e la serie romantic suspense GD Team, così composta: Vertigo(romanzo), Nicky (novella prequel), Free fall (romanzo), Alex (novella), Spiral(romanzo), Miriam (novella) e da una Guida, che comprende, tra le altre cose, un racconto di Natale.  Monica è anche autrice di una serie rosa crime di cui è protagonista il tenente della Homicide Unit di Atlanta Mike Summers. 


TI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO ROMANZO E TI PIACEREBBE LEGGERLO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? TI PIACE LO STILE DI MONICA LOMBARDI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.



SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!

GUARDA IL VIDEO DEL BLOG!