IL VENTO DEI CARAIBI di Tiana Leone (Emma Books)

Il Vento dei Caraibi
Autrice: Tiana Leone
Genere:  Storico
Ambientazione:  Londra, Giamaica, Charleston 1700
Pubblicazione: Emma Books, 9 Novembre 2016, pp.287  
Livello sensualità:  MEDIO
Disponibile in ebook: solo in ebook, € 4,99

TRAMA: Londra, 1700. A un passo dalle nozze, Jada Bentley scopre una macabra verità sul suo futuro marito, un segreto che può costarle la vita. Determinata a far saltare il matrimonio e con una ricca eredità a disposizione, decide di salpare per il Nuovo Mondo. Ma imbarcarsi con l’inganno si rivela presto una scelta poco saggia, soprattutto quando Jada scopre che il capitano della nave è il freddo e autoritario Devan Ashton, corsaro al servizio di Sua Maestà re Guglielmo. Devan non è abituato a farsi imbrogliare, Jada non è abituata a cedere. Un viaggio mozzafiato che vi porterà dalla Londra degli Stuart alle sontuose ville di Charles Town, fino agli esotici scenari giamaicani nel cuore dei Caraibi, in un crescendo di avventura e passione.


Fin da piccola ho amato i libri di Emilio Salgari: il ciclo dei pirati della Malesia e quello dei Corsari, ma per qualche strano meccanismo mentale non sono mai riuscita ad apprezzare i romance con protagonisti vascelli, arrembaggi e avventure marinare.
Quando la collega blogger Adele mi ha invitato a leggere questo ebook, ho accettato con riserva. L’ho lasciato sul reader per diversi giorni, preferendo altri titoli usciti nello stesso periodo. Infine a Milano durante Bookcity ho conosciuto Tiana Leone, le stelle evidentemente mi stavano gentilmente suggerendo quale sarebbe stato il prossimo titolo da leggere.
Tutta questa introduzione per dire che anche se ho conosciuto l’autrice e il libro mi è stato consigliato da un’altra autrice che ne ha curato l’editing, non era un romanzo storico che mi ispirasse particolarmente.
Mi sono dovuta ricredere la storia è avvincente, ben scritta e i personaggi sono reali, ti ritrovi a immaginarli in carne e ossa vivere, soffrire e combattere mentre il destino tesse le sue trame.
Jada Bentley rimasta orfana si trova costretta da una zia avida e calcolatrice ad accettare la proposta di matrimonio di un nobile ambiguo, che lei sospetta colpevole di uxoricidio, dopo aver letto di nascosto il diario della defunta moglie. L’unica opzione per la nostra protagonista è la fuga verso le colonie, dove il padre le ha lasciato in eredità una piantagione acquistata insieme a un socio e amico. Disperata e senza soldi, si imbarca travestita da mozzo sul vascello di Devan Ashton, un nobile che alle ipocrisie della corte inglese ha preferito il mare, ritrovandosi come il padre prima di lui a servire la corona, diventando un corsaro.
Il travestimento regge fino a un certo punto, Devan si accorge che sotto gli stracci e la sporcizia del mozzo si cela una ragazza coraggiosa e accetta di deviare dalla rotta iniziale per accompagnarla a Charles Town sana e salva.                                                                         
Jada non oppose resistenza. La bocca di Devan Ashton si mosse sulla sua con una passione che le tolse il respiro .La lingua di lui rivelò un’audacia così eccitante, così sconosciuta, che le fece tremare le gambe. Sapeva di buono e anche di liquore. Sapeva di uomo. Le sue braccia, dure come acciaio, la stringevano in una morsa impedendole di liberarsi. Sarebbe svenuta, se lui non l’avesse sorretta. A un certo punto lui la guidò fino alla cuccetta e Jada si ritrovò sdraiata senza che se ne rendesse conto. La testa le vorticava in preda allo stordimento e quando Ashton si puntellò su un palmo, si accorse con orrore di avere la camicia aperta e i seni esposti al suo sguardo bruciante.Fu allora che si rese conto di cosa lui intendesse fare ed ebbe paura: la paura di chi non ha mai conosciuto un atto fisico tra uomo e donna. «No» articolò con voce strozzata, avvicinando con furia i lembi della camicia per coprirsi.Rotolò verso il lato opposto della cuccetta, ma lui non si lasciò cogliere di sorpresa e la afferrò al volo per i polsi, imprigionandola con il suo corpo possente.«Tu mi vuoi, Jada. E io voglio te.»La sua voce era un roco mormorio contro la bocca, la sua barba ispida le pizzicava il mento. Le carezzò i capelli con dolcezza e si chinò per baciarla di nuovo, ancora più a fondo, ancora più intensamente.Passione e paura si mescolarono nel petto di Jada.Un piacere sconosciuto risvegliò parti del suo corpo che lui non aveva ancora sfiorato. Anelava quel tocco un po’ rude e mascolino, ma al contempo voleva, doveva negarsi.Lui si chinò per prendere un capezzolo tra le labbra: lo succhiò, ne titillò la punta con la lingua fino a farla gemere. Dopo, con la stessa sensuale dedizione, si dedicò anche all’altro seno, saggiandolo a coppa con la mano aperta. Quelle dita forti, lunghe e ruvide sembravano roventi sulla sua pelle.Poi le sfiorò il ventre, la sua mano esperta scivolò sotto l’ombelico.Jada si irrigidì e sbarrò gli occhi per la paura, ma lui non vi fece caso. Le posò un bacio fugace sulle labbra e si sollevò per togliersi la camicia e slacciarsi i calzoni.Fu in quel momento che lei rinsavì e scattò indietro prima che lui potesse frenarla. Balzò giù dalla cuccetta e raggiunse la scrivania.
«Statemi lontano o chiamo aiuto» disse con voce tremante, brandendo il cannocchiale che aveva afferrato dal ripiano. Le sembrò che il rumore del suo cuore fosse più forte delle sue parole. Le gambe rischiavano di cedere. Ashton si rimise in piedi, il petto nudo e i calzoni aperti sul bassoventre cosparso di peluria bruna. La fissava esterrefatto. Poi rise roco, passandosi una mano tra i capelli corvini, con l’aria rassegnata e incredula di chi ha perso una battaglia contro un avversario irrilevante. Si riabbottonò le braghe e lo sguardo che le lanciò subito dopo fu ambiguo ma profondo. Jada vi lesse qualcosa di simile alla tenerezza, alla comprensione, e provò un doloroso languore al centro del petto. Trattenne l’impulso di tornare tra le sue braccia. Poco prima di abbordarla, teneva avvinghiata contro il petto Lionela. Calò un silenzio pesante, che fu interrotto dai rintocchi della campana di bordo.  Ashton afferrò la camicia e la indossò, quindi uscì svelto dalla cabina.           
Quello che potrebbe sembrare l’epilogo del romance e il momento del giusto happy end, è invece l’inizio di una travagliata storia di amore, gelosia e abbandono dei nostri due protagonisti, un 
percorso impervio e denso di avvenimenti giocato tra la costa della Carolina e la Giamaica, tra i tradimenti dei compagni di avventura e la guerra contro gli Spagnoli per i domini d’oltreoceano.
Le pagine scorrono rapide, la scrittura dell’autrice è sciolta, disinvolta e fluida ma ricca nelle descrizioni dei paesaggi e accurata nel tratteggio psicologico dei vari personaggi. Jada, la protagonista, è una giovane donna coraggiosa e idealista, alla ricerca di un luogo da considerare casa, un posto dove ricominciare a vivere la propria vita. Il libro ci porta a condividere le sue scelte, a tifare perché arrivi anche per lei il momento di amare ed essere amata. Devan è tutto ciò che un eroe romantico dovrebbe essere: nobile, affascinante, avventuroso ma con anche quel pizzico di canaglieria alla Rhett Butler, che me lo ha reso irresistibile.
Il Vento dei Caraibi a mio parere è un’ottima opera prima, un buon inizio per una giovane scrittrice che spero di poter leggere al più presto con una nuova storia romantica, movimentata e ricca di avventura e sentimento.







CHI ERANO I CORSARI?
La pirateria è la forma marittima del brigantaggio e al pari del brigantaggio fu avvertita nei secoli come un fenomeno molto grave, da combattere anche utilizzando forze straordinarie. I Romani organizzarono a più riprese flotte incaricate di debellare la pirateria nel Mediterraneo e leggi speciali aggravarono le punizioni per i pirati che fossero stati catturati. Gli Arabi e i Normanni, per esempio, furono visti in un primo tempo più come pirati che come popoli che cercavano di espandere la propria area di influenza.
 Cavendish, Drake e Hawkins
 I pirati nel corso della storia si trovarono occasionalmente al servizio di stati impegnati in conflitti. La guerra per mare non era infatti condotta solo per mezzo di flotte ufficiali, con navi sui cui pennoni sventolavano regolari bandiere. Già dal 12°-13° secolo si trova traccia di navigli privati autorizzati formalmente con lettere di corsa o di marca da Stati belligeranti a partecipare ad azioni di guerra contro navi nemiche che potevano così essere depredate e distrutte. Nel tardo Medioevo compaiono tracce di attività corsare anche al di fuori del Mediterraneo e, per fare un esempio, nell’età moderna i corsari diventarono protagonisti del secolare conflitto tra Francia e Inghilterra.
Il culmine dell’attività oceanica dei corsari fu proprio raggiunto durante il regno della regina inglese Elisabetta I, nella seconda metà del Cinquecento. Francis Drake, Walter Raleigh, John Hawkins condussero con grande efficacia la guerra corsara contro gli Spagnoli per conto della sovrana, che aveva parte nella divisione del bottino. Le flotte corsare furono attive per tutto l’Oceano Atlantico e specialmente nel Mar delle Antille, da cui controllavano le rotte dei convogli nemici. I corsari erano dunque una particolarissima specie di soldati, non solo semplici ladri. 
Nelle isole caraibiche i corsari vennero definiti in più modi. I bucanieri erano così detti dal boucan, nome indigeno di uno strumento utilizzato per affumicare la carne. In origine essi erano europei dediti all’agricoltura e alla caccia di buoi selvatici, che intorno al 1630 vennero in urto con gli Spagnoli. Presero allora l’iniziativa di allestire una flotta con cui combatterono la Spagna spesso in alleanza con l’Inghilterra. In un primo periodo li capeggiò il leggendario Henry Morgan, e alla fine del Seicento erano attivi anche nel Pacifico. L’attività dei bucanieri fu strumento importante per l’instaurazione delle colonie inglesi, francesi e olandesi nelle Indie Occidentali. Essi furono anche definiti filibustieri, da un termine spagnolo, filibustero (che derivava da un’espressione olandese), che significa «avventuriero», «predone».
La guerra di corsa scomparve di fatto già nel Settecento. Non invece la pirateria che venne combattuta nel corso del 19° secolo dagli Inglesi in Estremo Oriente, Malesia, Cina, Borneo, e che ancora oggi in quelle stesse aree provoca pericoli e danni. (Fonte: Treccani)
*****
L'AUTRICE
Tiana Leone, 27 anni, vive a due passi dal mare in una casa piena di libri, e adora fare passeggiate sulla spiaggia quando è in cerca di ispirazione. Ha scoperto l’amore per la scrittura alla tenera età di otto anni, quando le regalarono la prima macchina da scrivere. Scrive perché non può farne a meno e perché ogni storia, ogni personaggio, la implora di venire alla luce. Con Vento dei Caraibi esordisce con Emma Books.

VISITA LA SUA PAGINA FACEBOOK:


TI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO ROMANZO E VORRESTI LEGGERLO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? TI PIACCIONO LE STORIE DI PIRATI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.
Grazie se condividerai il link di questa recensione nelle tue pagine social.

IL PRINCIPE DEL DESERTO di Ornella Albanese

Autrice: Ornella Albanese
Genere: Contemporaneo
Ambientazione: Tunisia
Editore: O.Albanese, O.Albanese,  16 novebre 2016, pp. 114
Parte di una serie: No
Disponibile in ebook: solo in ebook,€ 2.49

TRAMA: Approdata a Tunisi per girare un documentario, Julie Colbert sparisce nel nulla durante un giro nella medina della città, alla ricerca di soggetti da riprendere. Venduta da un mercante di schiavi al principe Tarek Al-Rahim, si ritrova in una tenda che è la sua lussuosa prigione. Tarek è un uomo bello e crudele, che nasconde ferite segrete. Sullo sfondo di un deserto infuocato, Julie intraprende con lui una lotta fiera e sensuale che le farà scoprire la vera se stessa.

QUESTO LIBRO POTREBBE PIACERVI PERCHE'...

...le storie romantiche veloci da leggere e con ambientazioni esotiche. Riusciranno Julie e Tarek a riconoscere il vero amore? Lei viene rapita e la sua prigione è una tenda nel deserto, lui la raggiunge tutte le sere e le farà conoscere, oltre al piacere fisico anche i segreti che nascondono le dune. A voi scoprire come finirà questa storia non nata sotto buoni auspici e che solo una penna come l'Albanese, che molte di noi conoscono, ci farà sognare come ogni avventura che riguarda gli sceicchi.
E' un romanzo che si legge bene e con velocità, per nulla erotico, semplice, dove le descrizioni che riguardano il cielo stellato ci porta in questo magico posto che è il deserto.
Anche questo romanzo fa parte della serie "Le mie storie" e credo, volutamente, sia un ciclo di storie brevi. Consiglio di leggere questo nuovo intreccio per gustarsi momenti romantici e piacevoli, dove si scopre come i due protagonisti comincino ad ascoltare i loro cuori. GIUDIZIO: 4/5  Interessante.




 DA LEGGERE NELLA COLLANA 'LE MIE STORIE' DI ORNELLA ALBANESE

NOVELLA (112 pagine) - solo in ebook
Kevin Howard, avvocato di successo a Los Angeles, è un uomo molto affascinante. A lui le donne piacciono e per lui le donne fanno pazzie. Kevin, però, ha fretta di arrivare in alto e decide di sposare una ragazza insignificante solo per poter entrare nel prestigioso studio legale di suo padre. Ma la notte prima del matrimonio, in una misteriosa casa sulla spiaggia di Malibu, sarà una lunga, lunga notte. LEGGI QUI la ns recensione. Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.
NOVELLA (118 pagine) - solo in ebook -
Honey Rabal, avvocato di successo a San Francisco, non si concede tregua fin quando non riesce a raggiungere i suoi obiettivi. Mille cose la uniscono a Dylan Benson, il suo ambizioso compagno, ma la loro vita prende una piega inaspettata. La malattia del padre, che lei odia, costringe Honey a tornare a Monterrey e a riaprire un capitolo della sua vita che credeva chiuso. E proprio a Las Hojas, nella casa della sua infanzia, sotto il cielo di smalto blu di Monterrey, scoprirà il valore delle radici e la forza di un amore imperioso e travolgente. LEGGI QUI la ns recensione.
Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.



NOVELLA (118 pagine) - solo in ebook -
Una spedizione archeologica nella giungla del Chiapas, alla scoperta delle antiche vestigia Maya. Il capo della spedizione, l'archeologo Derek Hemmings, non si aspetta che l'aiuto che ha richiesto sarà una donna, e per di più caldamente segnalata dal professor Arroyo. Tutti nell'ambiente sanno cosa significhi una “calda” segnalazione di Arroyo e lui è davvero infuriato. Poi arriva Kimberly Cox ed è facile capire che niente sarà più lo stesso. Per la spedizione, per gli uomini della squadra, ma sopratutto per lui. LEGGI QUI la ns recensione.
Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.

*****
L'AUTRICE
Ornella Albanese è nata a Giulianova, in Abruzzo, e vive  nel centro storico di Bologna con il marito e i due figli. Ornella ha iniziato a pubblicare a sedici anni, collaborando alla narrativa di alcune riviste (Gioia, Bella, Milleidee) con una vasta produzione di racconti gialli e rosa. Anche attualmente scrive per Intimità romanzi brevi e a puntate. Dal 1997 ha pubblicato otto romanzi per la casa editrice Le Onde con lo pseudonimo di Alba O’Neal. Infine ha scoperto il Romance storico e così è cominciata la sua collaborazione con Mondadori e la conseguente pubblicazione di otto titoli nella collana I Romanzi. "Nelle mie storie", osserva l'autrice, " tutto si gioca sull’incertezza, perché sono convinta che l’attrattiva di una narrazione stia proprio nel fatto che i protagonisti si misurano, si inseguono e si combattono in sfide che non hanno certezze. Se l’amore, infatti, diventa sicuro e appagato, smette dal punto di vista letterario di essere interessante. Ed è in quel preciso momento che si conclude il romanzo."

VISITATE IL SUO SITO: www.ornellaalbanese.it
E LA SUA PAGINA FACEBOOK


TI INTERESSA QUESTO LIBRO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? PARTECIPA ALLA NOSTRA DISCUSSIONE.
Grazie a chi condividerà il link di questa recensione sulle sue pagine social.

I ROMANZI MONDADORI DICEMBRE 2016 - I NOSTRI CONSIGLI


DICEMBRE... NEBBIE, ODORE DI NEVE NELL'ARIA E LUCI DI NATALE...CHE VOGLIA DI FESTA E DI LETTURE ROMANTICHE! I ROMANZI MONDADORI DI QUESTO MESE CI REGALANO PIACEVOLI SPUNTI...

*Nota: questi libri sono acquistabili da sabato 3/12.*

COLLANA EMOZIONI

CONSIGLIATO DAL BLOG!
49 – Rachel GIBSON – "Un’altra volta, ancora" (Any Man of Mine)- 6° serie Chinooks di Seattle
Seattle, USA. Per Sam LeClaire, irresistibile difensore dei Chinooks, Autumn è soltanto una bella ragazza incontrata in un bar di Las Vegas, sposata per caso qualche giorno dopo e poi abbandonata. La versione di Autumn Haven, wedding planner di successo, è leggermente diversa: follemente innamorata di Sam, la ragazza avrebbe acconsentito al matrimonio dopo appena tre giorni di conoscenza. La verità è che, in seguito alla prima, unica e appassionata notte di nozze, Autumn scopre di essere incinta e decide di tenere il bambino. A distanza di cinque anni, però, dopo aver cresciuto il piccolo Conner da sola, Autumn capisce che è venuto il momento di far rientrare Sam nella loro vita…
I romanzi precedenti della serie, IRRESISTIBILE ( Simply Irresistible ), UN AMORE IN GIOCO ( See Jane Score ), CHE GUAIO, SAN VALENTINO! ( The Trouble With Valentine’s Day ), D’AMORE E ALTRI DISASTRI ( True Love and Other Disasters ) e IN AMORE SOLO GUAI ( Nothing But Trouble ), sono già stati pubblicati nella collana I Romanzi Emozioni – nr. 26, 32, 40, 44 e 47.
NOTA: Tra le opere di Rachel Gibson già pubblicate da Mondadori nella collana I Romanzi Emozioni, ricordiamo UN’OCCASIONE D’ORO ( Rescue Me) in cui il protagonista Vincent Haven è il fratello della protagonista di questo libro ( e si dovrebbe leggere dopo questo - Lo trovi QUI). Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI a €3,99.

COLLANA PASSIONE

CONSIGLIATO DAL BLOG!
146 – Danelle HARMON – "Il Malvagio" (The Wicked One) - 4° serie fratelli Montforte

Inghilterra, 1777. Eva de la Mourière s’intrufola nelle stanze di Lucien de Montforte, duca di Blackheath, per sottrargli l’afrodisiaco che potrebbe decidere le sorti della Guerra d’Indipendenza, spingendo il re di Francia ad allearsi con i ribelli americani. Eva e Lucien sono nemici giurati, ma subendo l’irresistibile fascino del duca Eva decide di sperimentare su di lui l’efficacia del filtro. Così, dopo una notte di passione, la giovane si scopre incinta e i fratelli De Montforte impongono un matrimonio riparatore. Ma gli animi non sono mai così docili da sottostare alle scelte altrui e, dopo un violento litigio, in una notte di bufera… I romanzi precedenti della serie, IL SELVAGGIO ( The Wild One ), L’AMATO ( The Beloved One ) e IL RIBELLE ( The Defiant One ), sono già stati pubblicati da Mondadori nella collana I Romanzi – nr. 8 de I Romanzi Introvabili e nr. 135 e 141 de I Romanzi Passione. La serie proseguirà con “The Wayward One”, di prossima pubblicazione.Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI a €3,99.


147 – Madeline HUNTER – "Un angelo proibito" (Stealing Heaven)- 3° serie medievale
Inghilterra, 1340. Un uomo del re non dovrebbe mai lasciarsi tanto condizionare da un bacio dato in un giardino… Eppure, per Marcus di Anglesmore, il profumo inebriante e il calore irresistibile del corpo stretto furtivamente nella notte precedente sono stati molto più che una tentazione. Tra le sue braccia, però, non è caduta Genith, la dolce vergine innocente che gli è stato ordinato di sposare, bensì Nesta, sua sorella maggiore… Una giovane di ben altri costumi, una delle favorite di re Edoardo. Insomma, un infernale pasticcio! Mentre le sorti di due nazioni sono in ballo, la pace sperata è in balia di antiche promesse e di animi in preda alla passione.
I romanzi precedenti della serie, TU MI APPARTIENI ( By Possession ) e ERA SCRITTO NEL DESTINO ( By Design ), sono già stati pubblicati nella collana I Romanzi Emozioni – nr. 15 e 35. Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI a €3,99.

COLLANA INTROVABILI

23 – Amanda QUICK – "Avventura" (Reckless) 
Inghilterra, 1850 circa ( epoca vittoriana ). Phoebe Layton, figlia minore del conte di Clarington, non avrebbe mai immaginato che il fiero Gabriel Banner fosse in realtà un galante gentiluomo! Dopo essere stato assoldato con l’inganno dalla ragazza per scoprire l’identità del pirata che avrebbe ucciso un suo vecchio amico entrando in possesso del prezioso manoscritto che custodiva, Gabriel, amante di antiche leggende cavalleresche, si invaghisce subito di lei e la conquista con un bacio appassionato. Ma il temperamento della giovane Phoebe sembra contrastare con l’animo del novello trovatore. Almeno finché Gabriel non scopre la verità…
Tra gli altri romanzi di Amanda Quick già pubblicati in precedenza da Mondadori, ricordiamo CHARLOTTE ( Affair ), L’INGANNO ( Deception ), SEDUZIONE ( Seduction ), DOLCI SEGRETI ( Slightly Shady ), L’ISOLA DEI DESIDERI ( Desire ), L’AMANTE ( Mistress ), IO TI SPOSO ( I Thee Wed ) e BACIATI DALLA LUNA ( Lie by Moonlight ) nella collana I Romanzi Classic; UNA NOTTE DA RICORDARE ( All Night Long ) nella collana I Romanzi Emozione; ATTRAZIONE ( Surrender ) nella collana I Romanzi IntrovabiliTi interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI a €3,99.

CONSIGLIATO DAL BLOG!

24 – Elizabeth LOWELL – "Amore stregato" (Enchanted) - 3° e ultimo trilogia medievale
Inghilterra, 1100. Non esiste pena più crudele che giacere nel letto nuziale accanto a un uomo che non si ama. Di questo è convinta Ariane, figlia del barone Deguerre, promessa in sposa a Simon, un guerriero fedele a re Enrico I, che già la desidera ardentemente. Ariane però, dopo il tormento vissuto con Geoffrey il Biondo, non sopporta di essere sfiorata neanche da un’ancella. E poi: perché la misteriosa Sapiente che chiamano Cassandra è giunta al castello proprio nel giorno delle nozze? Fra stregonerie e filtri d’amore, l’erede normanna dovrà imparare a concedersi alla passione dimenticando gli incubi del passato, e appagando completamente il desiderio di Simon…
I romanzi precedenti della serie, AMORE INDOMABILE ( Untamed ) e AMORE TRAVOLGENTE ( Forbidden ), sono già stati pubblicati da Mondadori nella collana I Romanzi Oro Introvabili e ne I Romanzi Introvabili – nr. 18. Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI a €3,99.

COLLANA PERLE
19 – Karen HARBAUGH – "Il bacio di Cupido" (Cupid’s Kiss)- 3° e ultimo serie Cupido. 
Inghilterra, 1816. Il dio Eros, nei panni del gentiluomo Harry D’Amant, cerca disperatamente la sua Psiche, perduta da più di un millennio in mezzo ai mortali. Ritrovarla significa salvare gli dei dall’oblio e la terra dal caos in cui rischia di precipitare. Psyche Hathaway, cara amica di Harry, decide di aiutarlo nell’impresa, benché in realtà sia piuttosto riluttante all’idea. Un dubbio, infatti, invade la mente della giovane: è mai possibile che sia lei la Psiche che stanno cercando? Favole, batticuori, indizi, peripezie… Tutto perché l’amore trionfi ancora.
I romanzi precedenti della serie, TUTTA COLPA DI CUPIDO ( Cupid’s Mistake) e ATTENTI A CUPIDO! ( Cupid’s Darts ), sono già stati pubblicati nella collana I Romanzi Perle – nr. 12 e 15. Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI a €3,99.

****

SU QUALI ROMANZI CADRA' LA VOSTRA SCELTA QUESTO MESE?  AVETE GIA' LETTO GLI INTROVABILI? QUALI CONSIGLIATE? BUONE LETTURE! 

FIGLIA DI NESSUNO di Amneris Di Cesare

Autrice: Amneris Di Cesare
Genere: Contemporaneo
Ambientazione : Rio De Janeiro, Brasile
Edizione: Amneris Di Cesare, 25 novembre 2016, pp.120 cartaceo su Amazon: €9,97 . 
Livello Sensualità : Alto
Disponibile in Ebook : sì, € 1,99  

TRAMA: Mi chiamo Nivea Maria Gonçalves Mello Branco. Tanti cognomi per indicarne uno solo, vero e stampato a fuoco sulla mia carne: figlia di nessuno. Mia madre proveniva dalla Rocinha, la favela più grande del Sud America, costruita su una collina di fronte all’oceano: non c’è vista panoramica migliore in tutta Rio. Sognava un uomo che la portasse lontano, che le desse una casa dove vivere insieme felici. Perché sonhar não custa nada, e sognare è un errore che non ho mai commesso. Ho conosciuto tanti uomini e non ho permesso a nessuno di umiliarmi. Sono stata amata e ho amato anche io, una volta sola. Amare è l’unico lusso che mi sono concessa. Questa è la mia storia. Mi chiamo Nivea e sono figlia di nessuno.
I sogni sono per i ricchi. Per quelli che hanno un futuro, una prospettiva. Io ho sempre avuto soltanto il dovere di sopravvivere. E di cambiare strada quando vedevo la morte camminarmi davanti. Anche quando ho incontrato Manoel, mi sono guardata bene dall’illudermi. E sì che avrei potuto!Imparai presto che gli uomini hanno bisogno di calpestarti per sentirsi forti e prestanti. Se non ti insultano, si sentono deboli. E io ho sempre chiuso gli occhi, e fatto scivolare tutto alle spalle. Prima o poi, avrei avuto la mia rivincita. Nessuno ha mai provato a picchiarmi, però. Perché io schivavo ogni pugno come il pugile più abile e scappavo più veloce del vento. Prendevo l’autobus tutte le sere verso le sette, e tornavo a casa alle quattro o alle cinque di mattina, se non restavo a dormire dal cliente di turno. Quando vivi in una baracca di legno e cartone, una stanza d’albergo qualsiasi appare come una reggia. E io ero brava, sul palco e a letto. Ero la più richiesta e la più pagata. E, quando il cliente era giovane e prestante, mi prendevo anche un po’ di più di quanto pattuito: tutto il piacere che riuscivo a trarne era mio. Gratis.
Questo libro potrebbe piacervi se...

...vi piacciono gli spaccati di storia contemporanea.  Figlia di Nessuno, sottotitolo Sonhar não custa nada, cioè sognare non costa nulla, è la storia di Nivea, una donna nata in una delle favelas brasiliane, che nella sua esistenza ha fatto un po' di tutto per vivere e a volte per sopravvivere fino a che ha raggiunto un tenore di vita che le ha permesso di fuoriuscire da quell'ambiente.
L'autrice mette molto bene in evidenza e con parole semplici e dirette il modo di campare dei "cariocas", la loro filosofia, la loro rassegnazione e accettazione della miseria che li circonda, come se tutti loro fossero un popolo diverso da quello che vive, nelle case in muratura, in modo abbiente.
C'è un velo di tristezza che accompagna questa storia e che sembra sia insita nell'animo di ogni essere vivente, sia piccolo che adulto. Un libro amaro, ma anche umano. I vari personaggi non si autocommiserano, perché sanno che il loro essere sarà sempre così e che per sopravvivere devono adeguarsi a regole create da persone che "amministrano" questo stile di vita e sapendo che non riceveranno da chi governa per davvero nessun aiuto. Solo pochi, come Nivea, riusciranno a fuoriuscire da questo stato. E' un modo di pensare che non mi piace. La rassegnazione continua non ti fa vivere, non ti porta neanche piccoli momenti di serenità, figurarsi di felicità, ma non mi permetto di giudicare perché non so cosa voglia dire esistere nel mondo della favelas.
Vorrei far presente una cosa, l'autrice usa diverse parole e frasi brasiliane nel racconto, rimandando alle note con la traduzione, alla fine del libro.Con il libro cartaceo andare a vedere il significato di quelle espressioni è più semplice, ma avendo io letto l'edizione digitale è stato un po' più complesso. Suggerirei che la traduzione sia in fondo pagina o messa tra parentesi accanto alla parola in lingua, perché andare alla fine del libro per poi tornare alla pagina che si sta leggendo comporta uno stop noioso.
A parte questo, mi sento di dire che Figlia di nessuno è un racconto che si legge velocemente e che consiglio, perché  uno spaccato di vita realistico. GIUDIZIO: 3,5/5 Discreto.




*****
L'AUTRICE
Amneris Di Cesare, italiana nata a Sao Paulo del Brasile, vive a Bologna. Sposata a un medico calabrese, mamma e moglie a tempo pieno, collabora come free-lance per riviste femminili. Ha pubblicato nel 2012 il suo romanzo d’esordio, Nient'altro che amare (Edizioni Cento Autori), vincitore del Premio Letterario Mondoscrittura. Nel 2014 è uscito Mira dritto al Cuore (Runa Editrice) e nel 2015 Sirena all’orizzonte (Amarganta), vincitrice del Premio Cercasi Jane nel 2013 e Magiche Rose di Fiuggi nel 2014. Collabora, attraverso interviste sul mondo della scrittura e recensioni con il blog Babette Brown Legge per voi Silently Aloud. Dai primi del 2015 è curatrice di collana per il Fantasy e Under15 e scout e foreign rights manager per i testi di lingua inglese e portoghese per Amarganta. Ha iniziato a esplorare il mondo del self-publishing attraverso due romanzi rosa: Duel e Misterioso è il cuore. Ha un blog, Scarabocchihttp://amnerisdicesare.wordpress.com.

VISITA LA SUA PAGINA FACEBOOK: 


TI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO RACCONTO E TI PIACEREBBE LEGGERLO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.
Grazie se condividerai il link a  questa recensione sulle tue pagine social.


I PIRATI DEL LAGO di Mariangela Camocardi - Recensione di Adele Vieri Castellano

I Pirati del Lago
Autore: Mariangela Camocardi
Genere: storico, Italia 1412
Casa editrice: AmazonEncore - self-publishing, pp. 330, ebook € 4,99; cartaceo: € 9,99
Data di uscita: 29 novembre 2016
Livello di sensualità: Medio

TRAMA: Milano, 1412. Cristiana è giovane, bella, sola e circondata da nemici, finché non incontra gli splendidi occhi azzurri del capitano di ventura Fabrizio. Lo fa quando tutto sembra perduto: il padre Jacopo è morto, il fratello Mattia è lontano e la madre Ippolita è succube del nuovo marito, Arrigo, che l’ha sposata solo per la sua ricchezza e sta cercando, aiutato dalla figlia Clarice, un modo per impadronirsi definitivamente delle fortune della famiglia. Nel momento in cui Ippolita viene uccisa e la colpa ricade su Cristiana, il piano diabolico dei due sembra avere successo. È però solo l’inizio di una vicenda che ci trascinerà nel cuore della Milano dei Visconti, fra intrighi, congiure, tradimenti, ma anche amori inaspettati e bruciante desiderio. Perché ci sono incontri che non si possono evitare, e quello con Fabrizio sembra scritto nel destino: il suo è uno sguardo che scalda, rassicura, fa battere forte il cuore di Cristiana. Basterà – quello sguardo – a placare la sua sete di giustizia e di amore?



Prima edizione 
Qualcuno mi ha detto che i romanzi sugli scaffali di una libreria hanno una vita brevissima, non più di tre mesi. Anche allora, cinque anni fa,  mi parve molto triste, com’era possibile? Io che amo la lettura, non smetto mai di far rivivere un libro nella mia mente, nel mio cuore e nei miei ricordi. Ci sono libri che restano impressi, che lasciano un’impronta, non so dirvi il perché.  

Il romance di Mariangela Camocardi di cui vi parlo oggi è uno di questi. Lo lessi tanti anni fa, nella sua prima edizione de I Romanzi Mondadori e potrei raccontarvi la trama anche senza rileggerlo. Potrei dirvi di Cristiana, la protagonista, della sua angoscia, delle sue paure ma anche del suo coraggio e potrei raccontarvi di Fabrizio, un uomo pieno di risorse, risoluto e testardo soprattutto quando capisce di aver trovato l’amore. 

La Rocca di Angera
Potrei parlarvi dei cattivi, i Mazzarditi, della perfida coppia che trama contro Cristiana, dei paesaggi e delle descrizioni precise e accurate di un’autrice che mi ha insegnato molto, anche solo leggendo le sue righe.  

Potrei, ma non lo faccio.  

Una recensione non è il riassunto di una trama, né il racconto pedissequo e a volte noioso delle proprie, più intime impressioni, o del proprio personale sentire.  

Una recensione è, come dice la parola latina da cui deriva, rĕcensēre, e significa esaminare, passare in rassegna, riflettere. Quindi il mio compito verso i potenziali lettori di questo romance storico è quello di aiutarli a decidere se leggerlo, parlando loro del suo contenuto e sulla sua qualità. 

Quindi, Castellano?!?


Ebbene, non abbiate dubbi e sappiate che questo romance ha tutti gli ingredienti per farvi sognare: avvincente, ricco di passione, azione, momenti d’amore e di commozione. È pieno di umanità, di quei sentimenti che ci fanno vibrare il cuore e l’anima, che ci fanno identificare nei personaggi e ci trascinano nella storia, questo romanzo è vivo e attuale anche oggi.  
Il tempo non ha lasciato alcuna traccia tra queste pagine, perché la buona scrittura, il mestiere e la capacità di raccontare storie non ha tempo, né età. Dalla penna di Mariangela, oggi come ieri, nascono e prendono forma vicende umane capaci di farci innamorare, restare con il fiato sospeso con le lacrime agli occhi o un sorriso sulle labbra e di restarci nel cuore.

Cristiana sarete voi, sarete disperate, stupite, vi rapiranno i pirati, vi porteranno in un luogo magico e spaventoso, su un lago fiabesco ma dai contorni oscuri. Sarete anche Fabrizio, col suo coraggio e la sua concretezza e perché no, riuscirete anche a essere Arrigo, con la sua scaltrezza e la sua mente perfida e fredda o l'algida Clarice, rosa dal risentimento. Sarete tutti e nessuno, anche un lettore incapace di staccarsi dal fascino intrigante di quelle pagine.

Questo è quello che posso dirvi su questo libro, che ritorna più avvincente di prima. Ritorna dal passato per essere ancora attuale, per farci sognare ancora. 

Perché ora lo so, certi libri non diventeranno mai vecchi, né si potranno mai dimenticare.  

Grazie Mariangela di avercelo regalato di nuovo e ad AmazonEncore per queste nuove, seconde, imperdibili occasioni.










LEGGI L'ESTRATTO...
Fu un tocco leggero sul suo seno – quanto tempo dopo?– che la ridestò di soprassalto. Sollevò a fatica la folta frangia delle ciglia e, intorpidita, si chiese che 
cosa l’avesse disturbata.
La carezza, delicata e dolcissima, si ripeté, allontanando da lei ogni residuo di sonno. Sentendosi rimescolare, Cristiana spostò lo sguardo sul suo occasionale vicino, convinta che l’avesse urtata persbaglio, forse rigirandosi nel sonno.
Scoprì che era sveglio. Si era messo su un fianco e, puntellandosi sul gomito, la fissava con occhi offuscati. Quello sguardo intenso penetrò profondamente nel suo, gettandola nella confusione. Nessun uomo l’aveva mai guardata così.
Stava per invitarlo a farsi un poco più in là, ma, prima ancora che potesse formulare la richiesta, le labbra di lui la bloccarono schiudendosi sulle sue.
Fu un bacio tenero, all’inizio, ma senza che nessuno dei due lo avesse previsto si trasformò presto in qualcosa di assolutamente sconvolgente, qualcosa che li scosse entrambi come la furia di un uragano.

Da quel primo bacio scaturì un abbraccio appassionato.
Totalmente immemori di essere due sconosciuti che si erano imbattuti per caso l’uno nell’altra, si trovarono a baciarsi come se questa fosse per loro un’amata consuetudine. Poi i baci non bastarono più. Quella specie di frenesia che sembrava essersi impadronita dei loro corpi e delle loro menti pretese una soddisfazione maggiore da parte di entrambi.
Si avvinghiarono l’uno all’altra, incapaci di comportarsi altrimenti. Né lei sapeva spiegarsi quel suo abbandono. Sapeva solo che non poteva tirarsi indietro. Né voleva che lo facesse lui, chiunque egli fosse.
Un’infuocata emozione si sprigionava tra loro, e quella tenerezza nei suoi confronti era un balsamo che leniva le sue ferite. Quel volto virile e intenso proteso verso il suo scioglieva a uno a uno i nodi della sofferenza, rigenerando la sua anima calpestata.
L’angosciante vuoto che era in lei, causato dalla prigionia, chiedeva di venire colmato e quei baci e le carezze, erano tutto quanto domandava al presente.
Le pareva di fluttuare in un sogno meraviglioso e struggente.
Era una rinascita del suo spirito a lungo mortificato. Quell’uomo sconosciuto, come un abile chirurgo, ricuciva i lembi lacerati del suo essere, suturando ferite che difficilmente si sarebbero rimarginate.
Oh, le cicatrici che le solcavano l’anima avrebbero richiesto più tempo per scomparire; ma sarebbero sbiadite, e con loro, forse, anche quei ricordi terribili. Non pensò al futuro. Né alle conseguenze. Non pensò più a nulla. Come un fuscello alla deriva si aggrappò a quelle larghe spalle e si lasciò guidare dall’istinto.
Anche lui, come avvertisse di trovarsi di fronte una donna innocente, si muoveva con la delicatezza di un innamorato.
Seguitò a baciarla piano sul collo, sugli zigomi, sulla bocca finché non avvertì il corpo di lei farsi languido e arrendevole.
Mani gentili la liberarono delle sue vesti maschili.
Mani esitanti indugiarono sui suoi seni, sfiorando con tocchi leggeri i capezzoli inturgiditi.
Cristiana si lasciò sfuggire un mugolio di piacere. Un piacere senza nome del quale scopriva l’essenza.
La bocca ardente dell’uomo scese a baciare dove le dita l’avevano solleticata, indugiando tentatrice sul turgore dei seni; e ancora più giù, posandosi calda sul ventre piatto. Lei si stupì di non provare repulsione o paura.
Il corpo di lui sferzava i suoi sensi, facendola reagire con pari intensità. Forse, passata quell’ora di follia, avrebbe provato vergogna ma in quell’istante fermarsi le risultava impossibile, né voleva si fermasse l’altro: tutto in lei si ribellava all’idea di resistergli.
Non c’era traccia, in lui, della volgare lussuria di Arrigo; né dell’oscena brutalità del
comandante. Sembrava compiere con lei un rito magico e, come sapesse d’iniziare una neofita alla voluttà e all’erotismo, la introduceva gradatamente agli sconosciuti piaceri dell’amore, facendo nascere dentro istinti che non era in grado di tenere a freno. E nuovamente quelle labbra brucianti si unirono alle sue in un gioco eccitante che li lasciò senza fiato.
L’arrendevolezza di Cristiana spinse l’uomo a osare di più. Con le ginocchia la indusse a schiudere le sue, e baciandola profondamente, così come profondo e inarrestabile era ormai il loro desiderio, entrò piano in lei.
Cristiana spalancò gli occhi nel buio, ed ebbe un moto di panico che la fece irrigidire. Lui si fermò subito e le sfiorò le labbra, chiedendole  in un sussurro basso e concitato di non aver timore, di fidarsi.
Lei gli obbedì, calmandosi.
Allorché ripresero a muoversi lo fecero insieme, e all’unisono sussultarono negli spasmi di un intenso rapimento fisico che li estenuò, defluendo dai loro corpi lentamente. Poi rimasero stretti in un abbraccio che si rivelò più dolce della passione che li aveva appena consumati: quietata l’urgenza della carne restava, intatta, la tenerezza. 




L'AUTRICE

Mariangela Camocardi ha pubblicato circa 50 tra romanzi e racconti. Ama spaziare tra generi molto diversi, con una predilezione per lo storico. Ha scritto storie horror, women’s fiction, steampunk, favole e commedie romantiche. Tra i titoli più apprezzati “Tempesta d’amore”, “Sogni di vetro”, “Il talismano della dea”, “La vita che ho sognato”, “Lo scorpione d’oro”, “Ciribalà”, “Un segreto tra noi”, “Nessuna più”. Quest’ultimo libro è un’antologia contro il femminicidio edita da Elliot, il cui ricavato è stato interamente devoluto a Telefono Rosa per aiutare le donne vittime di violenza. L’autrice è stata anche direttore della rivista Romance Magazine. È una delle socie fondatrici di EWWA. 

VISITA IL SUO SITO: 

TI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.
Grazie per condividere il link a questa recensione sulle vostre pagine social.


SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!